Lino Banfi e l'IT

Daniele Luttazzi

Genova, 2001. Intervista a Mark Covell

Silvio e il Professore

Che bello addormentarsi, ritrovarsi adagiati tra le braccia di un sogno. E’ ironico constatare come anche gli incubi, in fondo, possono dare il piacere di essere ricordati. E così mi sono trovato a camminar per campi e, seguendo le ali del sogno, sorprendo a lavorar 2 contadini, uno era Silvio, l’altro era Romano. Lì per lì rimango stupito, esterrefatto e fatto.. E così mi dimenai a raggiunger i confini dei loro campi. “Silvio ma che tu fai?” Si, nel sogno io pugliese ero toscano. “Non vede? Mi consenta. Lavoro il campo proprio come l’amico Romano. Laggiù li vedi? Quello è Pierferdi e all’orizzonte lavora il suo campo Gianfranco. Io a fianco ho Romano e dall’altro lato, vicino al lago, quello è Fausto il rosso. Tra gli ulivi a sprangar c’è Piero il lungo, a raccoglier mele lo vedi quant’è bello Alfonso il verde.” Ribattè stizzito il cavaliere.

Allora io ripresi “Romano, io non so, fino a stamattina vi scannavate a colpi di media, ma cosa è successo?”.

“Figliuolo” disse come un padre Romano “ti stai sbagliando, qui siam tutti figli della democrazia del lavoro e ci prodighiamo affinchè domani alla festa del paese non manchi nulla per i figli, le donne e i nostri amici. E’ così anche per i giorni a venire, perché qui è sempre una gran fresta.”

E così mi spiegarono appassionatamente che la politica dei miei ricordi era ormai morta, a nulla più serviva. ”Perché destra, perché sinistra? La zappa non si tiene forse a due mani?” col sorriso, sagace incalzò Silvio. Ringraziavano il cielo ed il dottore che li rinsavì, il loro santo patrono di cui non ricordavano più nulla, nemmeno il nome.

Il sogno finì così interrotto dal mio televisore che da solo si accese nella notte, faccio per spegnere e rivedo Silvio e Romano, di nuovo incravattati. Nella mia mente, però, ancora e solo quella scena felliniana. Ah che bello sognare…

Spaccalegna

Argomenti recenti

Gli elettrodomestici accompagnati da garanzie da direttive europee

Gli elettrodomestici, sono sempre accompagnati da garanzie, da direttive europee e da libretti di istruzioni, più o meno consistenti, nei quali oltre alle istruzioni per l’installazione ed il funzionamento, sono presenti anche consigli per l’utilizzo stesso dell’apparecchio.

Che bello addormentarsi, ritrovarsi adagiati tra le braccia di un sogno

Spaccalegna racconta un sogno su Silvio e il Professore. Ognuno scelga cosa trarre dalle metafore del racconto.

Rispetto della privacy e delle libertà

Col pretesto della nostra sicurezza, agenzie investigative calpestano la privacy e cancellano le libertà individuali.